Domande frequenti

L’idrogel SpaceOAR® è un idrogel assorbibile che crea temporaneamente uno spazio tra la prostata e il retto, proteggendo il retto dall’esposizione alle radiazioni durante la radioterapia alla prostata.

L’obiettivo della radioterapia per il trattamento del tumore alla prostata è massimizzare la dose di radiazioni somministrata alla prostata per uccidere le cellule tumorali, evitando l’irradiazione del tessuto normale circostante. Il retto può subire lesioni perché, trovandosi accanto alla prostata, può accidentalmente ricevere elevate dosi di radiazioni e i danni al tessuto sano possono causare effetti indesiderati. La sigla “OAR” in SpaceOAR® sta per “organo a rischio” e, nel caso della radioterapia alla prostata, quest’organo è il retto.

Agendo come uno spaziatore, l’idrogel allontana il retto dalla prostata di 1,3 cm e permette così di ridurre o anche evitare del tutto i danni al retto. Con l’idrogel SpaceOAR® in posizione, il medico può potenziare il trattamento radioterapico per colpire il tumore con maggiore efficacia, preservando allo stesso tempo il tessuto sano in modo da contribuire al mantenimento della qualità di vita del paziente legata alla funzione rettale, urinaria e sessuale.

L’idrogel SpaceOAR® è costituito da due liquidi che, messi a contatto l’uno con l’altro, formano un morbido materiale gelatinoso, composto prevalentemente da acqua. Il nome idrogel fa riferimento al suo contenuto di acqua. Può essere usato in sicurezza nel corpo senza causare lesioni o reazioni. Il materiale di cui è fatto l’idrogel SpaceOAR® è stato utilizzato in altri impianti, come sigillanti chirurgici impiegati per interventi sull’occhio, il cervello e la colonna vertebrale.

L’idrogel SpaceOAR® è stato autorizzato dall’FDA negli Stati Uniti ed è approvato per l’uso in Canada, Europa, Giappone, Australia ed altri Paesi del mondo.

L’idrogel SpaceOAR® può essere utilizzato in tutti i tipi di radioterapia. Di seguito sono indicati i quattro tipi più comuni:

  • La radioterapia esterna (o radioterapia a fasci esterni – EBRT) utilizza una macchina che dirige raggi a elevata energia (o fotoni) dall’esterno del corpo nel tumore. La maggior parte dei pazienti viene sottoposta a radioterapia esterna per varie settimane, nel corso di visite ambulatoriali presso un ospedale o un centro di trattamento.
  • La radioterapia interna, anche chiamata brachiterapia, prevede l’inserimento di una sorgente radioattiva all’interno del corpo nel tumore o vicino ad esso.
  • La radioterapia stereotassica corporea (SBRT) utilizza avanzate tecniche di imaging per somministrare alla prostata dosi di radiazioni molto intense in modo estremamente preciso (generalmente in un massimo di cinque trattamenti nel corso di qualche giorno). La radioterapia a fascio di protoni utilizza particelle dette protoni al posto dei raggi X o dei fotoni.

L’impianto dell’idrogel SpaceOAR® può essere eseguito come procedura ambulatoriale presso un ospedale, un centro di chirurgia, un ambulatorio o uno studio medico prima dell’inizio del trattamento radioterapico e generalmente non richiede molto tempo.

L’idrogel SpaceOAR® viene iniettato allo stato liquido tra il retto e la prostata utilizzando un piccolo ago. Il medico verificherà il corretto posizionamento mediante ecografia.

L’idrogel SpaceOAR® può essere impiantato in anestesia locale, regionale o generale. Consulti il Suo medico per conoscere il tipo di anestesia più adatto a Lei.

Il Suo medico Le fornirà istruzioni su come prepararsi per la procedura e informazioni sul tipo di anestesia che riceverà.

Il Suo medico eseguirà la procedura in anestesia locale, regionale o generale e il sito di iniezione verrà reso insensibile, per cui potrebbe sentire una puntura o una pressione, ma non dovrebbe avvertire alcun fastidio. Dopo l’impianto potrebbe avvertire un certo fastidio temporaneo in corrispondenza del sito di iniezione. Di solito i pazienti a cui è stato impiantato l’idrogel SpaceOAR® non riferiscono alcun fastidio prolungato riconducibile al gel impiantato.

Dovrebbe essere in grado di riprendere subito le Sue normali attività. Chieda al Suo medico se c’è qualcosa che deve evitare dopo la procedura e durante la radioterapia.

L’idrogel SpaceOAR® rimane in sede, separando la prostata e il retto, per circa 3 mesi. Dopo 6 mesi l’idrogel viene assorbito naturalmente nel corpo ed eliminato con le urine.